La 19^ giornata del campionato di serie D si è chiusa con i festeggiamenti a Gragnano del Potenza sempre più capolista. I tifosi locali hanno condiviso il momento di gioia dei rossoblu innaffiandoli con del buon “gragnano”, si sa però che è meglio servirlo fresco altrimenti sa di...
Ecco, da oggi ogni volta che qualcuno mi parlerà del gragnano (vino) l’immagine che mi verrà in mente sarà di un liquido che, più che di tappo, può prendere il sapore di ammoniaca, pertanto gli preferirò certamente l’aglianico del Vulture o il grottino di Roccanova.

Ma bando alle ciance, il Potenza infila la 14^ vittoria, si porta a 46 punti, a + 4 dalle seconde e si conferma l’attacco più prolifico del campionato con 53 reti realizzate. E’ il 18° 3 a 1 esterno che la squadra potentina mette a segno in un campionato (il 2° in questa stagione) la 50^ vittoria esterna ottenuta realizzando tre gol (4^ in questa stagione).

Intanto le inseguitrici frenano. La Cavese non va al di là di un triste 0 a 0 con la Turris e perde l’occasione di sfruttare il turno casalingo per rimanere incollata alla capolista, mentre Cerignola e Altamura escono sconfitte da Nardò e Taranto con il medesimo punteggio di 2 a 1, a dimostrazione che in questo campionato nulla può essere dato per scontato e facile da pronosticare.

Proprio il Nardò sta dimostrando già da diverse settimane di essere una squadra molto solida e in grande forma (ottavo risultato utile consecutivo) e a suon di punti (20 nelle ultime otto gare) sta puntando dritto dritto a una posizione play off. A lottare col Nardò Taranto, Gravina e AZ Picerno, tutte vittoriose nelle loro gare interne con prestazioni convincenti e di carattere, soprattutto il Taranto che, battendo l’Altamura, inanella la terza vittoria consecutiva dimostrando di essere un gruppo coeso che non ha nessuna intenzione di mollare fino alla fine.

Nella parte bassa della classifica fa un bel balzo in avanti il San Severo (12°), vittorioso nello scontro diretto col Francavilla. Gli uomini di Giacomarro continuano a fare punti e gol (7° risultato utile consecutivo e 15 punti incamerati). La tripletta di Roberto Palumbo batte la doppietta di Volpicelli permettendo ai pugliesi di superare proprio i lucani e di tirarsi fuori dalla zona bollente della classifica.

Sul fondo spicca la vittoria dell’Aversa contro il Molfetta ormai in caduta libera, 10^ sconfitta consecutiva per i biancorossi pugliesi che non riescono più a trasformare in punti l’impegno e le buone prestazioni che elargiscono in campo.

Domenica prossima le prime della classe saranno tutte impegnate in turni che sulla carta potremmo definire “facili”: il Potenza con la Turris, il Cerignola col Gragnano e l’Altamura con il Manfredonia in turni casalinghi, trasferta per la Cavese che scenderà in campo all’Augusto Bisceglia di Aversa.

Il Francavilla avrà un altro difficile turno casalingo con il Gravina, mentre l’AZ Picerno affronterà in terra campana la Frattese.

Tra le gare più interessanti senza dubbio lo scontro tra le formazioni più in forma del momento, ovvero San Severo e Nardò, a chiudere la giornata: Sarnese – Taranto e Pomigliano – Manfredonia.

Nella Storia!

La Canzone: Potenza nel cuore

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Catanzaro vs Potenza. I precedenti

Potenza vs Rieti. I precedenti

ULTIMI ARTICOLI

Potenza - Taranto: Formazione titolare

Formazione del Potenza: Breza, Russo, Panico, Di Somma, Bertolo, Esposito, Coppola, Guaita, França, Guadalupi, Siclari
A disposizione: Mazzoleni, Biancola, Sicignano, Ungaro, Diop, Di Senso, Vaccaro, Coccia, Pepe

Sostituzioni:
57° Pepe per Guadalupi - 74° Coccia per Guaita - 75° Di Senso per França - 80° Diop per Esposito, 84° Sicignano per Bertolo

Miglior attacco
Potenza 81
Cavese 68
Taranto 62
Miglior difesa
Potenza 28
Cavese 31
Nardò 36
Peggior Attacco
Frattese 26
Aversa Normanna 31
Gragnano 34
Peggior Difesa
S. Molfetta - Manfredonia 85
Francavilla - 70
Aversa Normanna 56

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy