Il viaggio del Potenza verso la serie C continua senza intoppi.
Nonostante fossero rimasti in 10 per quasi tutto il secondo tempo per l’espulsione di Guaita e nonostante una Sarnese coriacea e decisa a portarsi via dal Viviani almeno un punto, gli uomini di Ragno sono riusciti anche questa domenica ad avere ragione dell’avversario e delle gufate che arrivavano come folate di vento dal salernitano.

Ci è voluto ancora una volta il solito França, che in campionato non segnava da 271 minuti, per infrangere il muro difensivo della Sarnese al 92° con uno dei suoi colpi migliori, quello di testa, con uno stacco, una scelta di tempo e un movimento del corpo che per un attimo ha fatto venire in mente il mitico “gancio-cielo” di Kareem Abdul Jabbar con cui insaccava dei canestri che sembravano impossibili.

Questo è il 5° gol decisivo che il Potenza mette a segno negli ultimi minuti di gara, ricordiamo quello contro la Turris di Coccia all’89° (a cui seguì quello di Siclari al 95°), poi il gol straordinario di Esposito su calcio di punizione che diede la vittoria ai rossoblu al 91° contro la Frattese, e poi ancora il 3 a 2 di Guadalupi all’89° contro il Manfredonia, e infine il pareggio di França al 90°, sempre di testa, contro il Cerignola. 4 vittorie e un pareggio conquistati sul filo di lana, 9 punti in più in classifica, praticamente quelli che separano il Potenza dalla Cavese.

Il viaggio continua, mancano ancora sette gare tra cui quelle contro Gravina, Picerno, Nardò e Taranto, ma potrebbe anche finire prima del previsto se il Potenza continuerà ad essere questo, caparbio, convinto dei propri mezzi e che non si dà mai per vinto, deciso a giocarsela fino all’ultimo istante in ogni partita.

Altamura-Potenza. La prima sfida

1979/80. Il Potenza vs Igea

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Nardò vs Potenza. I precedenti

Il Potenza divora il Picerno

ULTIMI ARTICOLI

Potenza - AZ Picerno: Formazione titolare

Formazione del Potenza: Breza, Russo, Bertolo, Di Somma, Panico, Esposito, Coppola, Guaita, França, Guadalupi, Siclari
A disposizione: Mazzoleni, Biancola, Sicignano, Diop, Di Senso, Schisciano, Vaccaro, Pepe, Ungaro, Garofalo

Sostituzioni:
60° Pepe per Guadalupi - 68° Di Senso per França - 71° Coccia per Guaita - 81° Diop per Esposito - 86° Schisciano per Siclari

Miglior attacco
Potenza 77
Cavese 61
A. Cerignola 54
Miglior difesa
Potenza 25
Cavese 29
A. Cerignola 30
Peggior Attacco
Frattese 24
Aversa Normanna - San Severo 27
Sporting Molfetta 32
Peggior Difesa
S. Molfetta 80
Manfredonia - 69
Francavilla 61

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy