Il Potenza incasella il suo quattordicesimo pareggio della stagione, il sesto per 0 a 0, ma questo punto ottenuto sul campo di Brindisi contro la Virtus Francavilla vale davvero oro, visto il numero di occasioni sventate da un super Ioime in forma strabiliante. Almeno tre le parate decisive del portierone rossoblu che salvano il risultato e lasciano invariata la distanza in classifica con la diretta concorrente.

Virtus Francavilla e Potenza danno vita a una bella partita, piena di emozioni, di occasioni e di belle giocate, è mancato davvero solo il gol allo spettacolo offerto da queste due squadre. 

Si inizia subito col botto per la Virtus che crea tre occasioni una dietro l’altra in meno di dieci minuti. Al 3°, su una punizione battuta di Nunzella, il colpo di testa di Marino scheggia la traversa, al 6° è Sarao a mangiarsi una rete che sembrava fatta quando viene a trovarsi a tu per tu con Ioime, ma la porta è ben serrata dal portiere rossoblu. Al 9° ancora Ioime devia in calcio d’angolo un bel tiro al volo di Partipilo su cross di Gigliotti.

Una Virtus arrembante mette subito alle corde il Potenza che però resiste ai colpi e al 18° si rende molto pericoloso con una rimessa laterale che attraversa tutta l’area piccola dei pugliesi ma nessuno trova il tempo di deviarla in rete.

Al 24° il Francavilla deve ricorrere al primo cambio per infortunio di Nunzella, al suo posto Pastore.

Al 27° ancora i biancazzurri si rendono pericolosi con Partipilo. L'attaccante in area potentina difende caparbiamente una palla dalla pressione di Giosa e calcia verso Ioime che devia in angolo.

Al 34° è il Potenza a farsi vivo in area avversaria con un bel tiro di Sepe, deviato da un difensore, che per poco non finisce alle spalle di Nordi

La partita continua ad essere viva ed emozionante, e il Potenza chiude il primo tempo in avanti con  França che al 44° si vede anticipato di un niente dalla difesa pugliese.

Il secondo tempo si apre ancora col Francavilla alla ricerca del gol con una bella triangolazione tra Folorunsho e Partipilo con tiro di quest’ultimo alto sulla traversa e, al 62°, sempre il solito Ioime dice di no a un gran tiro di Partipilo, il più pericoloso dei suoi.

Al 67° si accende un parapiglia che coinvolge la panchina del Potenza ma alla fine paga per tutti l’allenatore del Francavilla intervenuto, a detta sua, a sedare gli animi.

Al 71° il Potenza reclama un rigore su Guaita atterrato in area da un difensore. Il fallo sembra netto ma l’occhio di falco dell'attento sig. Feliciani da Teramo vede quello che è davvero accaduto e le immagini rallentate lo confermano, infatti si vede chiaramente la faccia del n. 30 rossoblu colpire con violenza il gomito dell’avversario, perciò viene, “giustamente”, assegnato un calcio di punizione ai pugliesi.

Iniziano poi le sostituzioni. Il Potenza ne effettua cinque in meno di dieci minuti: Piccinni, Longo, Lescano, Bacio Terracino e Sales al posto di Ricci, Giosa, Franca, Guaita e Dettori.

All’87° altro miracolo di Ioime che risponde a una gran girata di Folorunsho, destinata all’angolo destro basso della porta rossoblu, con un tuffo felino da fare invidia al Buffon dei tempi d'oro.

E’ l’ultima vera azione da rete dei pugliesi che provano ancora fino al 94° ma non riescono a forzare la saracinesca abbassata da un super Ioime.

Alla fine il Potenza si porta a casa il suo 12° risultato utile consecutivo che le permette di mantenere il quinto posto in assoluta solitudine, il modo migliore per preparare la sfida casalinga di domenica prossima con la Cavese.

Le vittorie a tavolino del Potenza

La Canzone: Potenza nel cuore

Il Video

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Il Potenza risorge!

La Caduta

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Juve Stabia 57
Catanzaro - Trapani 54
Catania 44
Miglior difesa
J. Stabia 15
Catania 26
Trapani - Catanzaro 27
Peggior Attacco
Bisceglie 17
Rieti 30
Siracusa 31
Peggior Difesa
Paganese 69
Cavese - Rende 43
Rieti - Siracusa 40

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy