La vittoria all’ultimo respiro contro il Teramo ha regalato la prima posizione in classifica al Potenza. In un campionato di serie C non accadeva dal 2007 che i rossoblu si trovassero da soli in vetta al girone, anche se quella volta il primato, i lucani, se l’erano guadagnato grazie a una partenza sprint. Il più classico dei fuochi di paglia purtroppo, infatti vennero ripresi alla quinta giornata e da quel momento iniziò l'inesorabile declino che li vide lentamente cedere posizioni fino a concludere il torneo con un anonimo undicesimo posto.

Di ben altra consistenza, invece, la “fuga” del campionato 62/63. In quella stagione i lucani conquistarono la vetta all’8^ giornata, la persero la domenica successiva e la riconquistarono definitivamente alla 10^ per non mollarla più fino alla fine, vincendo il campionato con un turno di anticipo.

Ma rimaniamo con i piedi per terra, come dice il presidente Caiata, la strada è lunghissima e piena di insidie. Le prossime partite saranno la cartina di tornasole della vera forza del Potenza; Catanzaro, Monopoli e Reggina, sono gli ostacoli maggiori che i rossoblu dovranno superare nelle prossime giornate per capire davvero quelle che sono le potenzialità e le ambizioni di questa squadra.

Si comincia domenica al “Ceravolo” col Catanzaro. I giallorossi si trovano in sesta posizione a quattro punti dal Potenza. Sconfitti di misura domenica scorsa a Reggio, vorranno sicuramente ritrovare la vittoria in campionato e continuare col filotto positivo delle partite giocate in casa, dove hanno sempre vinto nelle quattro partite fin qui disputate, segnando 10 reti e subendone 3.

Sappiamo quanto i calabresi siano indigesti al Potenza; nello scorso campionato, oltre a vincere per 1 a 0 in casa, sono stati gli unici a battere i ragazzi di Raffaele al Viviani, tra l’altro con un pesantissimo 5 a 1.

Catanzaro e Potenza domenica si incontreranno per la 25^ volta, la 13^ in terra calabra (15^, se consideriamo anche la coppa Italia). In casa i giallorossi possono vantare sei vittorie (che diventano 8 con la coppa), cinque pareggi e una sola sconfitta, il famoso 3 a 2 del 2006 con la doppietta di Nolè.

 

Una curiosità, soltanto un’altra volta Catanzaro e Potenza si sfidarono alla 10^ giornata, era il 13 novembre del 1966, campionato di serie B. I calabresi a 8 minuti dalla fine conducevano per 2 reti a 0 con i gol di Tribuzio e Bui, ma il Potenza riuscì comunque a pareggiare grazie a due autogol, il primo di Marini, che deviò nella proprio porta un tiro da posizione angolata di Agroppi, il secondo all’89°, con una doppia deviazione di Bertoletti-Tonani su un violento calcio di punizione dal limite dell’area di Rosito.

 

 

Ma vediamo nel dettaglio i precedetnti tra Catanzaro e Potenza

Catanzarese Potenza 35/36 Serie C 2 - 1
Catanzaro Potenza 47/48 Serie C 2 - 1
Catanzaro Potenza 48/49 Serie C 4 - 0
Catanzaro Potenza 52/53 IV Serie 0 - 0
Catanzaro Potenza 63/64 Serie B 0 - 0
Catanzaro Potenza 64/65 Serie B 0 - 0
Catanzaro Potenza 65/66 Serie B 2 - 2
Catanzaro Potenza 66/67 Serie B 2 - 2
Catanzaro Potenza 68/68 Serie B 2 - 1
Catanzaro Potenza 91/92 Serie C2 2 - 0
Catanzaro Potenza 06/07 Serie C2 2 - 3
Catanzaro Potenza 18/19 Serie C 1 - 0

 

 

 

Le vittorie a tavolino del Potenza

La maglia storica del Potenza

Il Video: Potenza - Cavese: 08/09

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Porte Chiuse

La caduta delle Aquile

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Bari - Reggina 54
Vibonese 48
Catanzaro 41
Miglior difesa
Reggina 19
Monopoli 22
Potenza 23
Peggior Attacco
Rende 19
Bisceglie 21
Cavese 24
Peggior Difesa
Rieti 64
Rende 50
Sicula Leonzio 46

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy