Il Potenza incappa nella sua seconda sconfitta esterna, questa volta molto più dolorosa e pesante nei numeri, non solo perché subisce tre gol senza segnarne nessuno (non accadeva dal 23 aprile 2017, Nardò – Potenza: 3 – 0), ma soprattutto per la brutta partita giocata e perché ora la prima posizione è a 4 punti di distanza.

Proprio la capolista Reggina sarà di scena al Viviani nel prossimo turno. Altra partita durissima per i rossoblu perché i calabresi hanno un ruolino di marcia impressionante. E’ l’unica squadra di un campionato professionistico a non aver subito sconfitte, assieme alla Juventus; vanta il migliore attacco di tutta la serie C, 24 gol in 12 giornate, ovvero una media di 2 gol a partita, e se aggiungiamo anche che di gol ne ha subiti soltanto 8, allora si capisce bene che domenica ci vorrà un Potenza con il costume blu e il mantello rosso per battere gli amaranto. Di sicuro il Potenza ha dalla sua il fattore campo, nessun gol subito in casa in questa stagione e, nella gestione Caiata, soltanto una sconfitta in 41 partite giocate in campionato.

Domenica ci sarà sicuramente da divertirsi nel big match tra Potenza e Reggina, miglior difesa da un lato e il miglior attacco dall’altro; Reginaldo, Denis e Corazza contro Giosa, Emerson e Sales, vedremo chi la spunterà in una partita da vivere fino all’ultimo minuto.

Tredicesima giornata e tredicesima sfida in campionato tra Potenza e Reggina, in terra lucana. Il bilancio è a favore dei rossoblu con sei vittorie, cinque pareggi e una sola sconfitta datata 4 gennaio 1976, quando reggini si imposero per 1 a 0 contro un Potenza già rassegnato alla retrocessione, infatti quella stagione i rossoblu conclusero il torneo all’ultimo posto.

L’ultima vittoria del Potenza contro la Reggina risale al 29 maggio 1994, ultima giornata del campionato di serie C1. Un 2 a 0, firmato da Baglieri e Ferrazzoli, che non riuscì a far sorridere i potentini perché il sogno play off  sfumò proprio al 90° col gol della Juve Stabia alla Sambenedettese, ma questa è un’altra storia.

Vediamo ora nel dettaglio le partite tra rossoblu e amaranto disputate a Potenza

Potenza Reggina 34/35 I Divisione 3 - 1
Potenza Reggina 48/49 Serie C 3 - 1
Potenza Reggina 52/53 IV Serie. 1 - 0
Potenza Reggina 61/62 Serie C 1 - 1
Potenza Reggina 62/63 Serie C 1 - 0
Potenza Reggina 65/66 Serie B 1 - 0
Potenza Reggina 66/67 Serie B 0 - 0
Potenza Reggina 67/68 Serie B 2 - 2
Potenza Reggina 75/76 Serie C 0 - 1
Potenza Reggina 92/93 Serie C1 1 - 1
Potenza Reggina 93/94 Serie C1 2 - 0
Potenza Reggina 18/19 Serie C 1 - 1

 

 

Le vittorie a tavolino del Potenza

Prenota la maglia storica del Potenza

Il Video: Potenza - Cavese: 08/09

La Nostra Storia

La Storia del Potenza Calcio

Lo Stadio

La Storia dello Stadio Viviani

Le Maglie

Le maglie del Potenza

Stemmi e Gagliardetti

Gli stemmi del Potenza

Le Ultime stagioni del Potenza S.C.

Potenza S.C.

Stagione 1978/79

Gran bel torneo per il Rende che vince a sorpresa, ma meritatamente, il girone con una squadra solida e ben assortita in cui spiccano elementi come lo stopper Ipsaro Passione (sarà protagonista con la maglia dell'Avellino in annate successive a questa) e il bomber De Brasi
Vai alla stagione

Vibo, Vidi, Vici

Potenza - Vibonese. I precedenti

ULTIMI ARTICOLI

Miglior attacco
Reggina- Vibonese 29
Viterbese - Bari 24
Monopoli- Casertana 23
Miglior difesa
Potenza - Reggina 8
Bari 11
Monopoli 13
Peggior Attacco
Bisceglie 8
Rende 10
Cavese 11
Peggior Difesa
Rieti 32
Rende - Avellino 26
S. Leonzio 25

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy