Il Potenza torna a giocare al Viviani dopo tre impegnative trasferte, due in campionato e una in coppa. Il bilancio è sicuramente positivo per i rossoblù grazie alla vittoria in Coppa Italia contro la capolista Juve Stabia e quella in campionato di Siracusa. Brucia ancora la sconfitta a Lentini contro l’Atletico Leonzio, gara che i potentini hanno dominato in lungo e in largo ma da cui sono usciti con un pugno di mosche.

Risultati a parte, resta il fatto che i ragazzi di Raffaele hanno dimostrato una crescita costante a livello di gioco che sta rendendo questa squadra una delle più belle da vedere del girone. Unico cruccio la penuria di gol, solo sei messi a segno in otto gare (0,75 gol a partita), anche se la gestione Raffaele ha decisamente migliorato lo score, portando la capacità realizzativa a 1,25 gol per partita.

Nell'attesa di tornare a esibirsi sul sintetico del Viviani i rossoblù possono godersi il premio come miglior squadra di serie D della stagione 17/18 e guardare con più tranquillità al campionato dopo le penalizzazioni inferte dal Giudice Sportivo che rendono la zona retrocessione molto più lontana.

Sabato si torna quindi a giocare in casa e lo si fa contro una signora squadra, il Catania di Andrea Sottil (ex giocatore di Torino, Fiorentina, Atalanta, Udinese e proprio Catania, tanto per citarne qualcuna, con cui ha segnato l’ultimo suo gol in serie A nella stagione 2006/07, partita persa contro il Livorno 4 a 1).

I rossazzurri siciliani puntano decisi alla vittoria del campionato e arrivano al Viviani forti dei  14 punti ottenuti nelle 6 gare fin qui disputate, 2.33 punti per partita, ovvero la seconda media del girone dopo la Juve Stabia, che ha totalizzato una media di 2.71 punti/gara, scesi a 2.57 dopo il punto di penalizzazione inflitto dal Giudice Sportivo.

Il Catania, inoltre, con i suoi 13 gol realizzati (2.17 gol/partita), ha il secondo miglior attacco del girone, grazie a un tridente stellare con Lodi, Curiale e Marotta realizzatori di 9 gol in tre.

Sabato dunque non sarà una passeggiata per nessuno, il Potenza alla ricerca della sua prima vittoria interna della stagione e il Catania che proverà a non perdere ancora punti dalla capolista dopo il pari di Monopoli.

Quella di sabato rappresenta la decima gara in terra lucana tra rossoblu e rossazzurri. I precedenti vedono una situazione di equilibrio tra le due squadre, 4 vittorie per il Potenza, 3 per il Catania (di cui un clamoroso 7 a 1 nel campionato 41/42) e 2 pareggi.

A dire il vero le vittorie per i potentini sarebbero cinque. Infatti nella stagione 38/39 il Potenza vinse la partita per 2 a 1, ma poi venne data la vittoria a tavolino ai siciliani, causa incidenti.

Ma vediamo nel dettaglio i precedenti tra Potenza e Catania:

Potenza Catania 37/38 Serie C 1 - 0  
Potenza Catania 38/39 Serie C 2 - 1 0 - 2 a tavolino
Potenza Catania 40/41 Serie C 1 - 1  
Potenza Catania 41/42 I Divisione 1 - 7  
Potenza Catania 48/49 Serie C 1 - 0  
Potenza Catania 66/67 Serie B 1 - 1  
Potenza Catania 67/68 Serie B 2 - 1  
Potenza Catania 92/93 Serie C1 2 - 0  
Potenza Catania 94/95 CND 1 - 2  

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Policy & Privacy